Home » Il progetto » Aspetti tecnici di Risq'Eau » Rete pluviometrica

Rete pluviometrica

La mancanza nelle aree italiane del progetto e la carenza in quella in Francia di stazioni di misura delle grandezze caratteristiche d’un evento, condizione frequente per i bacini di piccole dimensioni, hanno dimostrato come sia poi molto difficile poter ricostruire, senza dati misurati, le caratteristiche dell’evento stesso quale base conoscitiva di riferimento per ogni attività di prevenzione e riduzione del rischio idrogeologico da inondazione.
Grazie al progetto Risq’eau è stato possibile realizzare per ogni bacino interessato, un sistema che fornisce una completa serie di dati, misure e rilievi utili a implementare i modelli di allerta approntati. Grazie all’ausilio di sistemi di telecomunicazione semplici ed affidabili che garantiscano, in qualsiasi condizione, la continuità e la sicurezza del flusso dati, soprattutto durante gli eventi meteo climatici avversi e di elevata intensità, è possibile fornire informazioni in tempo reale utili per la gestione in corso di evento delle crisi da alluvione. Grazie al progetto infatti è stato possibile realizzare una rete di monitoraggio ad integrazione del quadro conoscitivo già esistente, che permette la misura di grandezze idro-pluviometriche di base. Per far questo sono state installate stazioni di telemisura valide sia per l’acquisizione dei dati di precipitazioni, temperatura, umidità, e di tipo idrometrico per la misura del livello idrico su una sezione a scala di deflusso per i calcoli della portata di deflusso in transito
I dati rilevati dalle stazioni di monitoraggio descritte sono trasmessi alla centrale dedicata preposta alla ricezione e composta da una postazione fissa che riceve i dati via via dalle stazioni di misura e li visualizza attraverso un software dedicato. La centrale è equipaggiata sia con gruppo di continuità, che ne consente il funzionamento anche in condizioni prolungate di assenza di energia elettrica dalla rete, che con un sistema di alimentazione autonoma, per poter effettuare la connessione anche in condizioni estreme. Tale workstation è predisposta per consentire di comandare da remoto informazioni utili e da visualizzare sui pannelli esistenti sul territorio.